logo

QUOTIDIANO CCNL

 NOTIZIA — 02/02/2015

INPS: CIG, Aspi e disoccupazione edilizia

INPS: CIG, Aspi e disoccupazione edilizia

  Di Redazione SIA

  Pubblicata il 02/02/2015

Con circolare n. 19 del 30 gennaio 2015 l'INSP comunica i nuovi importi validi per l'anno 2015 per i trattamenti di integrazione salariale,  mobilità, trattamenti speciali di disoccupazione per l’edilizia, ASpI e Mini ASpI, assegno per attività socialmente utili.

Trattamenti di integrazione salariale

Trattamenti di integrazione salariale

Retribuzione (euro)

Tetto

Importo lordo (euro)

Importo netto (euro)

Inferiore o uguale a 2.102,24

Basso

971,71

914,96

Superiore a 2.102,24

Alto

1.167,91

1.099,70

Trattamenti di integrazione salariale - settore edile (intemperie stagionali)

Retribuzione (euro)

Tetto

Importo lordo (euro)

Importo netto (euro)

Inferiore o uguale a 2.102,24

Basso

1.166,05

1.097,95

Superiore a 2.102,24

Alto

1.401,49

1.319,64

Indennità di mobilità

Indennità di mobilità

Retribuzione (euro)

Tetto

Importo lordo (euro)

Importo netto (euro)

Inferiore o uguale a 2.102,24

Basso

971,71

914,96

Superiore a 2.102,24

Alto

1.167,91

1.099,70

Trattamenti speciali di disoccupazione per l’edilizia

Per i lavoratori che hanno diritto al trattamento speciale di disoccupazione per l’edilizia (legge 6 agosto 1975, n. 427) l’importo da corrispondere, rivalutato ai sensi dell’art. 2, comma 150, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, è fissato, per l’anno 2015, in: euro 635,34 che, al netto della riduzione del 5,84 per cento, è pari ad euro 598,24.

Indennità di disoccupazione ASpI e mini-ASpI

La retribuzione da prendere a riferimento per il calcolo delle indennità di disoccupazione ASpI e Mini-ASpI è pari per il 2015 ad euro 1.195,37.

L’importo massimo mensile delle suddette indennità, per le quali non opera la riduzione di cui all’art. 26 della legge n. 41 del 1986, non può in ogni caso superare, per il 2015 ad euro 1.167,91.

 


Consulta altre notizie