logo

QUOTIDIANO CCNL

 SCADENZA — 01/09/2017

Terziario, Servizi, Commercio (Confsal_Cifa Fedarcom): Aggiornamento minimi contrattuali

Terziario, Servizi, Commercio (Confsal_Cifa Fedarcom): Aggiornamento minimi contrattuali

  Di Redazione SIA

  Pubblicata il 02/08/2017

TERZIARIO E TURISMO (CONFSAL/CIFA FEDARCOM)

 

Terziario, Servizi, Commercio (Confsal/Cifa Fedarcom)

 

Minimi in vigore dal 01/09/2017

Livello

Paga Base

Contingenza

EDR

Somma

Q

€ 2406,49

€ 0

€ 0

€ 2406,49

1

€ 2209,17

€ 0

€ 0

€ 2209,17

2

€ 1984,2

€ 0

€ 0

€ 1984,2

3

€ 1774,77

€ 0

€ 0

€ 1774,77

3 - 1° anno

€ 1331,07

€ 0

€ 0

€ 1331,07

3 - 2° anno

€ 1508,55

€ 0

€ 0

€ 1508,55

4

€ 1610,33

€ 0

€ 0

€ 1610,33

4 - 1° anno

€ 1207,74

€ 0

€ 0

€ 1207,74

4 - 2° anno

€ 1368,77

€ 0

€ 0

€ 1368,77

5

€ 1505,4

€ 0

€ 0

€ 1505,4

5 - 1° anno

€ 1129,04

€ 0

€ 0

€ 1129,04

5 - 2° anno

€ 1279,58

€ 0

€ 0

€ 1279,58

6

€ 1406,99

€ 0

€ 0

€ 1406,99

6 - 1° anno

€ 1055,24

€ 0

€ 0

€ 1055,24

6 - 2° anno

€ 1195,93

€ 0

€ 0

€ 1195,93

7

€ 1277,51

€ 0

€ 0

€ 1277,51

Appr. 2 - Tipo B - 1° periodo

€ 1388,94

€ 0

€ 0

€ 1388,94

Appr. 2 - Tipo B - 2° periodo

€ 1587,36

€ 0

€ 0

€ 1587,36

Appr. 2 - Tipo B - 3° periodo

€ 1785,78

€ 0

€ 0

€ 1785,78

Appr. 3 - Tipo B - 1° periodo

€ 1242,34

€ 0

€ 0

€ 1242,34

Appr. 3 - Tipo B - 2° periodo

€ 1419,82

€ 0

€ 0

€ 1419,82

Appr. 3 - Tipo B - 3° periodo

€ 1597,29

€ 0

€ 0

€ 1597,29

Appr. 4 - Tipo B - 1° periodo

€ 1127,23

€ 0

€ 0

€ 1127,23

Appr. 4 - Tipo B - 2° periodo

€ 1288,26

€ 0

€ 0

€ 1288,26

Appr. 4 - Tipo B - 3° periodo

€ 1449,3

€ 0

€ 0

€ 1449,3

Appr. 5 - Tipo B - 1° periodo

€ 1053,78

€ 0

€ 0

€ 1053,78

Appr. 5 - Tipo B - 2° periodo

€ 1204,32

€ 0

€ 0

€ 1204,32

Appr. 5 - Tipo B - 3° periodo

€ 1354,86

€ 0

€ 0

€ 1354,86

Appr. 6 - Tipo B - 1° periodo

€ 984,89

€ 0

€ 0

€ 984,89

Appr. 6 - Tipo B - 2° periodo

€ 1125,59

€ 0

€ 0

€ 1125,59

 

NOTE ALLA TABELLA

TERZIARIO, SERVIZI, COMMERCIO
(Confsal/Cifa Fedarcom)

 

Le Parti, in considerazione delle forti differenziazioni territoriali e produttive che caratterizzano il Paese e in ragione della volontà di mettere in atto azioni finalizzate all'aumento dei livelli occupazionali e a contrastare forme di lavoro irregolare, convengono di introdurre un regime di "retribuzione differenziato" per il rilancio dell'occupazione in determinate aree territoriali di seguito meglio specificate:

 

a) le aziende fino a 15 dipendenti aventi la sede produttiva nelle Regioni del Mezzogiorno (Sicilia, Calabria, Basilicata, Campania e Puglia)

b) tutte le aziende con sede produttiva in Comuni con popolazione residente inferiore alle 10.000 unità e definiti montani o rurali ai sensi di legge, purché non possiedano i requisiti di comune turistico ai sensi delle normative vigenti;

c) tutte le aziende aventi sede produttiva nei territori in stato di calamità dichiarato.

 

Il suddetto regime retributivo differenziato è, altresì, applicabile per un periodo massimo di 36 mesi in tutte le aziende operanti nel territorio nazionale, senza le limitazioni di cui ai punti precedenti, nell'ipotesi di crisi aziendale ed occupazionale o nella fase di avvio di nuove attività. Quanto contenuto nel presente articolo ha natura cedevole rispetto ad eventuali accordi di secondo livello (territoriali o aziendali) aventi ad oggetto la medesima materia e non è cumulabile, per il medesimo lavoratore, con il regime del primo ingresso nè con quello del Reimpiego previsti dal presente CCNL.

Livello

Retribuzione

Quadri

2.069,18

Primo livello

1.767,33

Secondo livello

1.587,35

Terzo livello

1.419,81

Quarto livello

1.288,26

Quinto livello

1.204,31

Sesto livello

1.125,59

Settimo livello

1.022,00


Consulta altre notizie